News

Attualità
23 Settembre 2022

L’ Iran sta chiudendo internet per soffocare le proteste

Chiusi i provider locali, chiuso l’accesso alle piattaforme di Meta, bloccati i siti istituzionali per evitare attacchi informatici.

Le autorità iraniane avrebbero bloccato l’accesso alla rete internet mobile. Così anche il web è stato travolto dalle proteste di strada cominciate dopo la morte di Mahsa Amini, la ragazza di 22 anni uccisa dopo essere stata arrestata a Teheran dalla polizia morale perché non indossava il velo in modo corretto.

A questo sono seguite manifestazioni di piazza arrivate al sesto giorno. Gli scontri con le forze dell’ordine hanno provocato fino a questo momento nove morti, tra cui anche un agente di polizia e due uomini di una milizia legata al governo.