News

16 Luglio 2019

Odissea. Ad Atene scoperta la tavoletta più antica

L'annuncio del governo greco: ritrovamento databile al III secolo d.C. In un primo momento sembrava si trattasse della traccia più antica in assoluto,

Descrive proprio il momento tanto atteso in cui Ulisse torna nella sua Itaca.
Una tavoletta con tredici versi dell'Odissea è stata ritrovata nel sito archeologico di Olimpia, nel sud della Grecia.
Un ritrovamento che il governo greco, attraverso un comunicato del Ministero della Cultura, definisce come "forse la traccia scritta più antica mai rinvenuta del poema omerico", o meglio "la tavoletta di argilla più antica" perché - bisogna essere precisi - dell'Odissea esistono anche dei papiri più antichi di questo ritrovamento.

 

"Εύρεση πήλινης πλάκας στην περιοχή της Ολυμπίας, η οποία διασώζει 13 στίχους της ξ Ραψωδίας της Οδύσσειας
H πήλινη πλάκα διασώζει ίσως το παλαιότερο σωζόμενο γραπτό απόσπασμα των Ομηρικών Επών."


Un annuncio che è arrivato in due fasi.
La scoperta della traccia più antica in assoluto era suonata a molti come clamorosa, poi molti lettori ed esperti hanno fatto notare che i papiri erano ben più antichi: la tavoletta è infatti databile al III secolo d.C. - "o anche al secondo", fa sapere Atene - ma esistono papiri egizi con il testo dell'Odissea che risalgono addirittura a 600 anni prima. 

L'ambasciata greca ha spiegato quello che sembrava un errore, precisando appunto che si tratta del ritrovamento più antico di materia dura, una tavoletta di argilla appunto, che rende il ritrovamento certo meno suggestivo ma comunque importantissimo; anche perché si tratta di un
a tavoletta che ha visto la luce dopo ben tre anni di scavi condotti dal Servizio Archeologico Greco, in cooperazione con l'Istituto Tedesco di Archeologia.

L'Odissea è stata composta per via orale intorno all'XI sec. a.C e poi trascritta a partire dall'ottavo. Delle versioni su pergamena sono stati trovati frammenti in Egitto e queste al momento sono le più antiche tracce in assoluto.

I 13 versi ritrovati sulla tavoletta di Olimpia narrano il ritorno a casa del saggio Ulisse dopo la guerra di Troia raccontata nell'Iliade.
L'estratto - che vedete riportato anche sul nostro sito - è preso dal quattordicesimo dei 24 libri dell'Odissea ed è stato trovato vicino ai resti del tempio di Zeus.


Una scoperta tanto desiderata che alla fine è stata come protetta e guidata dall'Olimpo.