News

Attualità
25 Dicembre 2021

Il galateo dei regali di Natale

Esiste un galateo anche per i regali di Natale: sì doni fatti in casa, no a quelli banali e tutti uguali. Lo dice il galateo.

Esistono delle regole da galateo anche in materia di doni e pacchetti. E a Natale spesso non si sa quali regali scegliere. Di sicuro si possono seguire alcuni accorgimenti per evitare brutte figure.

Prima di iniziare lo shopping bisogna stendere una lista dei destinatari. 

Se si è indecisi, si può seguire il galateo che prevede di fare un pensiero, anche piccolo, a tutti coloro che incontrerai a Natale e alle persone con cui hai rapporti quotidiani, oltre che ovviamente ai tuoi cari.

Secondo suggerimento: stabilisci il budget che vuoi destinare ai regali di Natale. Poi si deve pensare a qual è il dono che si potrebbe abbinare a ciascun nome. 

Il consiglio è quello di evitare i regali standardizzati, banali e tutti uguali. Ma ci sono alcuni grandi classici che non passano mai di moda: candele profumate, libri, bottiglie di vino, fiori, segnalibro, creme, biscotti, panettoni. 

I regali migliori infatti sono quelli fatti pensando ai destinatari. Non bisogna acquistare qualcosa che piace a noi, ma qualcosa che possa regalare un sorriso a chi lo riceverà. 

Per esempio una semplice tazza a forma di cucciolo se è un regalo per una persona che ama gli animali, o ancora una sciarpa per la mamma freddolosa.

I regali fatti in casa hanno un doppio valore: a quello dell’oggetto si unisce quello affettivo, legato al tempo dedicato alla sua preparazione.

Via libera, quindi, a marmellate, maglioni, torte, composizioni, liquori, biscotti, naturalmente rigorosamente fatti in casa e a mano. 

Secondo il galateo dei regali del Natale, non è necessario contraccambiare. Molte persone fanno dei doni senza aspettarsi nulla in cambio.Ciò che conta è davvero il pensiero.

Un’ottima idea è quella di regalare delle esperienze e/o delle consulenze.  Corsi di cucina, lezioni di inglese, massaggi, consulenze di armocromia, servizio di personal shopper: c’e l’imbarazzo della scelta. Anche i biglietti di ingresso a musei, parchi tematici o divertimento, spettacoli teatrali, cinema, in genere, sono ottime opzioni.

Il galateo dei regali di Natale dice che si possono anche riciclare i regali. Se ci sono capi di abbigliamento, oggetti, libri, creme, accessori, suppellettili che non hai mai utilizzato puoi tranquillamente regalarli a un amico, collega o parente. L’importante è scegliere qualcosa che possa piacere al destinatario e non qualcosa di cui, semplicemente, ci si vuole disfare. Altri piccoli consigli dettati dal galateo riguardano una cena o un pranzo: non portare alla padrona di casa qualcosa che necessità una cura immediata, punta su qualcosa dì non deperibile.

Proporre alla famiglia di limitare i doni, stabilendo un budget o pensando di fare regali sono ai bambini. 

Spazio ai regali solidali e a quelli acquistati nelle botteghe di quartiere.


 

 

@Monica Magro