News

Tempo libero
24 Giugno 2019

Studio Ghibli. Concept art e logo del parco a tema

A fine 2018 erano stati svelati i piani per il Ghibli Park, adesso sappiamo anche quando aprirÓ e come sarÓ.

Il parco a tema Studio Ghibli si farà!

I fan di Totoro possono finalmente gioire per l’apertura del primo StudioGhibli Theme Park a Nagoya, in Giappone, dove verrà ricreato il mondo fatato creato da Hayao Miyazaki.

Dopo mesi di trattative, la Prefettura di Aichi e lo studio Ghibli il 25 aprile 2018 hanno annunciato che l’accordo è ormai concluso e che il primo parco tematico di Studio Ghibli verrà costruito nella città di Nagoya, con apertura prevista entro il 2022.

Il parco a tema verrà realizzato al Monicoro Park, un'area di oltre 2 km quadrati che nel 2005 ha ospitato l'Expo, e sarà dedicato in particolare al film Il mio vicino Totoro.

Sappiamo che Hayao Miyazaki, ha sempre desiderato diventare il 'Walt Disney giapponese'; è infatti evidente come il progetto ricalchi il modello di Disneyworld e degli altri parchi dedicati a Topolino e compagni.


Durante la conferenza stampa, il produttore di Studio Ghibli Toshio Suzuki e il governatore della Prefettura di Aichi Hideaki Omura, hanno mostrato alcune concept art del parco tematico, dichiarando:

"Il parco sarà costellato delle torri in stile europeo tipiche dei film di Miyazaki.
Ci saranno delle gigantesche installazioni di ragni e panorami immaginari che rievocano il passato idilliaco del Giappone.
Questo parco a tema è stato pensato in ogni minimo dettaglio in modo da non deludere i fan (...) Durante la costruzione, i lavori che già sono stati avviati non causeranno danni all'aera Expo: nessun albero verrà abbattuto per rispettare l'ambiente e la filosofia di Studio Ghibli."


Sappiamo anche che Miyazaki è davvero preoccupato. Non può lasciare nulla in mano ad altre persone. È un 'vecchio ficcanaso', dicono, infatti il figlio Goro sta lavorando duramente al progetto ma Hayao non è il tipo che dà sostegno a distanza, è un vero anziano da cantiere!


Ad ogni modo, lo Studio Ghibli Theme Park sarà suddiviso in cinque aree: Youth Hill, dove saranno posizionate alcune architetture ispirate ai due anime Il castello errante di Howl e I sospiri del mio cuore; Mononoke Village, dove verrà ricostruita la città del ferro apparsa in Principessa Mononoke; The Valley of the Witch, dove verranno posizionate alcune installazioni dedicate a Il Castello errante di Howl e Kiki - Consegne a domicilio"; Dondoko Forest, area dedicata a Il mio vicino Totoro e dove già sorge una replica della casa delle sorelle Satsuki e Mei; Giant Ghibli Warehouse, area dedicata alla mostre e a un mini-parco giochi per i visitatori più piccoli.

È stato inoltre rivelato il logo del parco, nel quale compaiono creaturine nere simili ai Susuwatari di La città incantata.

Omura ha dichiarato che il parco tematico, unico del suo genere, è destinato a diventare la meta di milioni di turisti non sono giapponesi, ma provenienti da ogni parte del mondo.

Finalmente dopo tanti rumor e progetti rimandati, il primo Studio Ghibli Theme Park del mondo sarà realtà.

Riuscite a pazientare fino al 2022?

 

Silvia Carboni