News

22 Aprile 2020

Il Buono di Cagliari: ecco come aiutare la cittā

Si chiama "IL BUONO DI CAGLIARI" la campagna di crowdfunding per aiutare le attivitā commerciali della cittā di Cagliari.

Segnaliamo e sosteniamo l’iniziativa “IL BUONO DI CAGLIARI”. Una campagna di crowdfunding per aiutare le attività commerciali della città dai ristoranti, ai negozi fino ai locali. Puoi fare una donazione dell'importo che vuoi all'attività che preferisci. Al momento nella lista ci sono 75 attività. In cambio chiunque ne sostenga una riceverà un buono d'acquisto che si potrà spendere alla fine di tutta questa situazione quando riapriranno. Quindi praticamente costo 0 per il 'donatore'.

Una mano all’economia delle nostre città non ha mai fatto male!!

Come si può contribuire? Clicca qui per saperne di più.

Scoprirai che ci sono due modalità per partecipare a "IL BUONO DI CAGLIARI":

Puoi decidere facendo una donazione senza indicare un destinatario specifico, così che la cifra verrà ripartita su tutte le attività commerciali che partecipano al crowdfunding.

O decidere di sostenere una specifica attività commerciale inclusa tra quelle partecipanti (vedi qui), puoi scegliere uno dei buoni d’acquisto presenti tra le ricompense.

Conserva poi la tua ricevuta per quando vorrai utilizzare il tuo buono d'acquisto valido alla riapertura! La lista delle attività aderenti sarà continuamente aggiornata, quindi potrai sempre decidere chi sostenere, quanto donare e come partecipare per tutta la durata della campagna! Per ogni donazione, Kibelis e Placecorner Store offrono un buono sconto da 10 euro a ciascun donatore, spendibile alla riapertura per ogni acquisto pari o superiore a 50 euro.

 

Per le attività che vogliono partecipare invece si potrà mandare una mail a ilbuonodicagliari@gmail.com, indicando:

- Nome dell'esercizio commerciale

- Indirizzo

- Mail o numero di telefono dell'esercente

oppure entra nella pagina del progetto Il Buono Di Cagliari e compila il form di adesione.

Cerchiamo di sostenerci e di sostenere la nostra città, per ripartire più forti di prima!

@Laura Pace