News

17 Aprile 2020

Le scuole riapriranno i cancelli a Settembre

Scuole chiuse. Ministro Azzolina annuncia: Non si torna in classe e ancora: A Settembre niente doppi turni.

“Il governo a giorni prenderà una decisione. Ma con l’attuale situazione sanitaria ogni giorno che passa allontana la possibilità di riaprire a maggio”, ha detto il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina. "Significherebbe far muovere ogni giorno oltre 8 milioni di studenti”. Per quanto riguarda la Maturità, “molti studenti mi chiedono un esame in presenza: sarebbe auspicabile, vedremo se si potrà. Escludo l’ipotesi mista: studenti a scuola e professori a casa”. Poi promette: “A settembre niente doppi turni. In pagella ci saranno anche i 4 e i 5”

Il ministro ha sottolineato come non si possono cancellare gli sforzi che si sono fatti sinora, tenendo presente che solo nella giornata di ieri si sono registrati 525 decessi. La comunità scientifica consiglia di seguire un principio di cautela: si tratta di una decisione molto politica, niente affatto scontata.

In merito alla valutazione degli studenti, Lucia Azzolina ha dichiarato che, alla fine, tutti gli studenti avranno un voto: coloro che risulteranno insufficienti avranno modo di recuperare il prossimo anno attraverso delle attività individualizzate. Secondo il ministro, la didattica a distanza ha permesso di mettere in sicurezza l’anno scolastico che, altrimenti, sarebbe andato perso.

Azzolina dunque allontana l’ipotesi di una riapertura a Maggio. I nodi da sciogliere sono troppi e le scuole tuttavia non hanno maturato i requisiti per riaprire i cancelli in sicurezza. Per definizione le classi sono assembramento e mantenere le misure di sicurezza appare difficile. Così come una eventuale adozione delle mascherine. Pensare di far lezione “imbavagliati” non è semplice. Spartiacque per la scuola è comunque il 18 di maggio, data inserita nell’ultimo decreto per un eventuale rientro. 

Ma si fa sempre più determinante l’ipotesi  di un ritorno tra i banchi direttamente a settembre. Della ripartenza si occuperà una commissione ad hoc, che sarà presieduta dall’ex assessore alla scuola dell’Emilia Romagna Patrizio Bianchi. Ma nel nuovo anno scolastico non è previsto che si facciano veri e propri doppi turni.

 

@Redazione Sintony News