News

28 Marzo 2020

Conferenza straordinaria di Conte

Conferenza straordinaria di Conte 28 marzo. firmato Dpcm, 4,3 miliardi pių 400 milioni ai comuni l'emergenza alimentare | Consapevoli che molti stanno soffrendo

“Abbiamo superato 10mila vittime, si allarga una ferita che non potremo mai dimenticare, un commosso pensiero per tutte le vittime e i loro familiari. Un altro dato ci incoraggia: 1444 guariti. Noi ci manteniamo sempre vigili e attenti per adeguare le nostre valutazioni. Oggi vogliamo dare il segno della presenza concreta dello stato: lo stato c’è. Noi non stiamo volgendo lo sguardo dall’altra parte, sappiamo che tante persone soffrono. Non tutti eravamo abituati a stare in casa, ma ci sono tante sofferenze materiali per quanto riguarda i generi alimentari e approvvigionamento. Abbiamo lavorato intensamente per varare subito un grande provvedimento, di grande impatto, anche con i sindaci, ci affidiamo a loro. Abbiamo appena firmato un dpcm che dispone di 4,3 miliardi sul fondo di solidarietà comunale, un anticipo del 66 per cento che giriamo ai comuni. Aldilà di questo, con un’ordinanza della protezione civile aggiungiamo a questo fondo 400 milioni per un ulteriore anticipo che destiniamo ai comuni con il vincolo di destinarli alle persone che non possono fare la spesa. Quindi per buoni spesa e generi alimentari con tutta la catena della solidarietà e del volontariato. Noi confidiamo che dall’inizio della settimana prossima i sindaci siano nella condizione di erogare questi buoni spesa alle persone bisognose. Non vogliamo lasciare nessuno solo, siamo tutti sulla stessa barca, siamo tutti nello stesso disagio e dobbiamo aiutare chi è in maggiore difficoltà. Abbiamo previsto delle misure rafforzare per favorire le donazioni da parte di donatori, distributori. Faccio un appello alla grande distribuzione affinché possano aggiungere un 5 per cento di sconto a chi acquista con i buoni spesa. Lavoriamo intensamente con l’INPS e la ministra Catalfo. Abbiamo varato alcune misure, circa 5 miliardi, è importante affinché arrivino subito nelle tasche delle famiglie e delle imprese. Sono sedici misure. Vogliamo mettere in condizioni tutti coloro che hanno diritto alla cassa integrazione ordinaria e in deroga di poter beneficiare di tutti i pagamenti nel più breve tempo possibile. Vale anche per i vari bonus/indennizzi da 600 euro per liberi professionisti. Facciamo di tutto perché già potendo presentare una domanda dal primo aprile, si possa attraverso l’ausilio di patronati e call center, ottenere subito la disponibilità. Inoltre si può godere di altri congedi parentali. Noi stiamo facendo l’impossibile per azzerare la macchina burocratica”.

Ministro Gualtieri: “Rendiamo disponibili immediatamente le risorse per i comuni per aiutare le persone più in difficoltà. Abbiamo con un dpcm anticipato l’erogazione del fondo di solidarietà per i comuni con 4,3 miliardi e aggiungiamo 400 milioni attraverso un’ordinanza della Protezione Civile che saranno distribuiti ai comuni per poter erogare immediatamente un aiuto per le persone in difficoltà sia con buoni spesa che con la distribuzione di generi di prima necessità. L’erogazione sarà rapida, una rapidità senza precedenti. È necessario che nessuno sia lasciato da solo“.

Antonio De Caro, presidente dell’Anci: “La priorità oggi è quella di permettere ai propri cittadini di poter sfamare tante famiglie, tante stanno vivendo una difficoltà dal punto di vista economico e sociale. Noi abbiamo messo in campo tutte le risorse disponibili attraverso una rete straordinaria di volontaria che lavora nei nostri comuni ogni giorno. Questo provvedimento a zero burocrazia che ci permetterà di avere una risposta immediata per acquistare generi alimentari e prodotti di prima necessità. Ancora una volta faremo la nostra parte insieme alla nostra comunità per non lasciare solo nessuno”.