News

18 Marzo 2020

Stop attivitą all'aria aperta?

Coronavirus, Il ministro dello Sport Spadafora valuta al divieto assoluto di attivitą all'aperto.

 

Con l'emergenza coronavirus si valuta ad una più stringente manovra per far rimanere le persone a casa, data la furbizia di molti infatti che cercano ogni scusa per uscire, e non capiscono che per smantellare questo virus è necessaria la quarantena. C'è chi invece, i soliti furbetti, colgono qualsiasi scusa per uscire. Il motivo delle “attività all’aria aperta” è la scusa più gettonata per riunirsi e fare assemblamenti. Potrebbe però essere interrotta, ed arrivare ad un divieto totale di fare attività all'aperto.

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, infatti quest'oggi ha annunciato «Se abbiamo lasciato questa opportunità» dell'attività motoria all'aperto «è perché la comunità medico scientifica ci diceva di dare la possibilità a molte persone di poter correre, anche per altre patologie... Però l'appello generale era di restare a casa. Se questo appello non viene ascoltato saremo costretti a porre un divieto assoluto».

"Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all'aperto". Lo ha detto il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, sulle misure per contrastare l'emergenza coronavirus.  

@Laura Pace