News

15 Marzo 2020

Conte we love you #andratuttobene

» in queste situazioni di pandemia, emergenza e collasso del sistema sanitario che líItalia ha bisogno di un eroe. Lui Ť l'eroe che NON ci meritiamo ma di cui abbiamo bisogno. Lui Ť Giuseppe Conte.

Professore carismatico e di spiccata intelligenza; uomo ammodo e che sa esprimersi come si deve; premier sensibile che sa arrivare dritto agli italiani; presidente del consiglio che finalmente ci fare una figura degna davanti a tutto il mondo, oltre ad essere dannatamente sexy. Stiamo parlando di lui: Giuseppe Conte, il Premier del governo che ha fatto innamorare tutta Italia.

Eh si, chi se lo aspettava? Nell’Italia ai tempi del Coronavirus cresce il gradimento per Giuseppe Conte, tanto da farne un personaggio, un mito, una leggenda con tanto di fan al seguito.

Il premier d’Italia sbarca quindi sui social aggiudicandosi il titolo di “Premier e uomo più bello del mondo” e facendo nascere su questa scia anche una pagina Instagram in suo onore chiamata “Le bimbe di Giuseppe Conte”. In meno di due giorni questa pagina è arrivata ad ottenere 50mila follower (ora a 226 mila follower), la cui BIO è tutto un programma “Il nostro avvocato. Il premier più sexy d’Europa. L’uomo più bello del mondo”.

Nascono così centinaia di Meme che lo ritraggono e che fanno perdere i polmoni dalle risate (il web effettivamente non è mai stato un posto così bello, dando il meglio di sé in questo periodo di quarantena). Meme come: “Decretaci tutto” o “Il Daddy ci ha rinchiuse tutte in casa” o ancora “Da oggi dichiaro illegale il suo sorriso”.

Il virus in Italia non ha portato con se solamente la quarantena ma anche una bella sindrome di Stoccolma che ha fatto perdere la testa per Giuseppe Conte, nessuna esclusa! Decretando così la Conte-mania. Un premier finora invisibile e che invece ora è protagonista di questo blockbuster catastrofico ma intimista. Un amore platonico quello verso di lui, certo, date le distanze che dobbiamo tenere in quarantena, ma anche carnale: il premier è il più ricercato anche su Pornhub! Incredibile.

Noi italiani di sicuro avremmo tanti, tantissimi, difetti, ma la cosa meravigliosa è che in momenti di emergenza come questo non ci scoraggiamo, anzi. Fronteggiamo la crisi a suon di canzoni e djset in balcone (alcune volte portando i vicini a chiamare la polizia). Ma non solo, facciamo apertivi su Skype. Oppure dirette di concerti o tutorial di cucina, o tutte e due insieme. Insomma, tutto questo per rispondere all’isolamento e per restare uniti anche se a distanza.

Un domani gli scienziati studieranno i nostri comportamenti della quarantena dicendoci se è stata evoluzione o involuzione della specie. Ma soprattutto studieranno questa malattia che ci ha colpito tutte quante; e non sto parlando del coronavirus, ma della Conte-mania, perché infondo siamo un po’ tutte le sue bimbe.

Nel mentre lo aspettiamo trepidanti in diretta Tv, come quando si aspetta l’uscita su Netlix della propria serie preferita, sperando un giorno così di sentirci dire che l’Italia è stata liberata dal mostro invisibile, come un eroe di altri tempi che è venuto a salvarci.

Solo una cosa fa rabbrividire più del coronavirus, l’idea che a quest’ora ci sarebbe potuto essere qualcun altro al suo posto. Chissà a quel punto come sarebbe andata a finire la storia…

 

@Laura Pace