News

13 Marzo 2020

Da Cina 31 tonnellate materiale sanitario

In Italia arrivato il Team 9 esperti e hanno portato 31 tonnellate materiale sanitario: tute, respiratori, mascherine e sangue per aiutare il nostro Paese

I medici cinesi stanno facendo tanto per l’Italia a partire dalle forze degli spostamenti degli stessi professionisti  fino ai kit di sicurezza portati dalla Cina per l’emergenza Italiana. In conferenza per l'Italia il ministro degli Esteri Di Maio e il presidente della Croce Rossa internazionale Francesco Rocca. “La croce rossa italiana è l’espressione del paese, mettiamo a disposizione del ministero della salute i nostri volontari impegnati, il 118 si regge moltissimo sulle forze del volontariato, e i volontari stanno dando l’anima. Insieme a questo carico di aiuti dalla Cina il presidente della croce rossa cinese ha messo a disposizione un team di ricercatori che in questi giorni si confronteranno con i nostri, alcuni vengano da Wuhan e con loro il responsabile del coordinamento di tutti i medici che si sono impegnati a gestire la situazione nel focolaio cinese.Questa volta ci siamo trovati come paese ricevente e non donante”.

Sono le parole di Rocca, che passa la parola al vice presidente della Croce Rossa cinese, Sun Shuopeng: “Ieri sera è arrivata la delegazione composta da esperti e non esperti della croce rossa cinese arrivati per condividere le sofferenze con l’Italia. Quando è accaduto in Cina abbiamo ricevuto dall’Italia assistenza aiuto e sostegno siamo venuti anche per ricambiare gli aiuti. 31 tonnellate di materiali sono arrivati in Italia, ci sono tutti gli equipaggi, i macchinari per la respirazione e tutte le mascherine per la protezione. Con questo ci auguriamo di poter aiutare con quello che possiamo offrire in questa battaglia contro il virus. Siamo riusciti a raccogliere i materiali in poco tempo per la donazione all’Italia anche se non è stato facile attraverso un lavoro ad hoc dalla Cina a Roma. Abbiamo controllato anche la settima versione della soluzione chimica del Covid -19,  la più aggiornata, e anche la sesta versione del piano di controllo e prevenzione del virus, come possiamo vedere sono state modificate e aggiornate in pochissimo tempo in Cina, quindi oggi abbiamo portato i risultati dei colleghi cinesi e speriamo che condividendoli possiamo aiutare l’Italia con questa nostra delegazione, che è composta da 9 esperti”.

La parola è passata poi a Di Maio: “Stiamo superando l’altruismo e l’egoismo per sconfiggere l’emegenza, la Cina si rialza e anche noi. Stiamo al fianco di tutti e come detto, presto arriveranno altri aiuti. Ci stanno chiamando tanti paesi nel mondo per aiutare l’Italia, ci stiamo coordinando con il nuovo commissario come Farnesina e con la protezione civile. Ringrazio tutti coloro che negli ospedali stanno portando avanti il loro lavoro. In queste ore stiamo lavorando al decreto per i 25 miliardi stanziati, continueremo a dare il nostro supporto a tutti coloro che sono in difficoltà", poi l'appello: "È importante donare il sangue, anche io parteciperò alla donazione di sangue come devono fare tutti gli italiani. Abbiamo una grande esigenza di sangue, l’Italia ce la farà. I miei saluti e ringraziamenti al governo cinese. L’Italia può dimostrare che "se sei solidale ricevi solidarietà".