News

3 Marzo 2020

Coronavirus, per l'Oms il livello alto

Durante l'ultimo incontro di Ginevra l'Oms dichiara il livello "molto alto" di minaccia mondiale

La minaccia per l’epidemia di coronavirus è stata elevata a livello – molto alto -. Lo ha confermato il direttore generale dell’Oms durante l’ultimo incontro sull’epidemia avvenuto a Ginevra, che ha chiarito come l’aumento dei casi e dei numeri dei contagiati nei paesi – sono motivi di preoccupazione -. Antonio Guterres, segretario generale Onu ha poi detto che – questo è il momento in cui gli Stati devono dare il massimo per evitare la diffusione del virus. “Non siamo ancora in una pandemia ma la finestra di opportunità per evitarlo si sta restringendo”. I contagiati sono 821, un numero che tiene contro anche delle 21 vittime che sono ultrasettantenni e ultraottantenni, inoltre le persone contagiate sono persone affette da patologie e non asintomatiche. L’ultima emergenza è quella di Lodi con un affollamento di 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva, primo italiano contagiato in Nigeria, 17 gli italiani nel Regno Unito e gli stranieri residenti in tutti i paesi del mondo che sono risultati positivi al virus dopo essere tornati dal Nord Italia.