News

18 Febbraio 2020

Uno strano segnale da uníaltra galassia

Si tratta di un impulso che si Ť presentato secondo uno schema regolare

Sono tanti i misteri che riguardano la presenza di alieni nel nostro universo. La curiosità su questo tema ha fatto sì che molti libri e film hanno dedicato la propria storia all’esistenza di altre forme di vita. La notizia di qualche ora fa riguarda un misterioso segnale ricevuto da un’altra galassia.

Ieri è stato registrato un FRB, un Fast Radio Burst. Si tratta di un brevissimo lampo radio che si è presentato con uno schema regolare. A darne notizia gli scienziati del CHIME (Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment) che fra il 16 settembre e il 30 ottobre dell’anno scorso hanno captato un segnale che ripeteva uno schema ben preciso: inizialmente arrivava una volta all’ora ogni giorno, dopo 12 giorni di assenza tornava a farsi risentire con lo stesso schema.

Ancora non si ha una risposta chiara su questo fenomeno, sul quale la scienza è divisa: potrebbe essere tutto dovuto alla presenza di buchi neri, ma anche a causa della materia oscura. Ogni giorno sulla Terra ne arrivano migliaia, un segnale molto debole, paragonabile a quello che potrebbe emettere un cellulare dalla luna.

C’è chi pensa sia tutto dovuto agli alieni, un loro modo per comunicarci qualcosa, magari per familiarizzare con noi umani e per sapere di più su di noi. Tuttavia, la scienza ci rimette in riga, poiché gli studiosi del fenomeno ci spiegano che la forza con la quale questi messaggi arrivano è superiore a quella dell’intero universo messo insieme. Ciò che desta sospetto rimane la regolarità con la quale questi impulsi arrivano sulla Terra