News

17 Febbraio 2020

Giacomo Urtis indagato dalla Procura di Milano

Il re del botox tra i Vip, ospite spesso nelle trasmissioni televisive e famoso per la sua presunta relazione con il "Ken umano" avrebbe effettuato dei prelievi di sangue per i pazienti senza autorizzazione.

Giacomo Urtis, il chirurgo 43 enne dei vip nato a Caracas e cresciuto in Sardegna, è indagato dalla Procura di Milano, avrebbe infatti effettuato senza autorizzazioni e a scopo di lucro, dei prelievi di sangue per i pazienti che ne facevano richiesta. Il fatto sarebbe avvenuto nella clinica estetica di Villa Arbe, nota struttura milanese, i Nas dei carabinieri alcuni mesi fa hanno cominciato le indagini e ad oggi proseguono i controlli sui pazienti. Urtis è conosciuto come il re del botox tra i Vip e oltre i suoi interventi chirurgici è stato all’Isola dei Famosi 12, esperienza che gli ha regalato ancor più notorietà. Spesso ospite delle trasmissioni televisive, sempre più sulla cresta del pettegolezzo, da ultimo la sua presunta relazione con il “Ken umano” e ancora è stato ospite della casa del Grande Fratello 15. Giacomo Urtis avrebbe, secondo le prime indiscrezioni, utilizzato una tecnica illegale per il trapianto e la crescita di capelli: la centrifugazione del proprio sangue che viene iniettato nel cuoio capelluto e senza – da quanto è stato accertato dai Nas – le dovute autorizzazioni. Intanto proseguono le indagini.

@Margherita Pusceddu