News

13 Febbraio 2020

Crollo Air Italy: la Sardegna in ginocchio

1200 i posti di lavoro in bilico - 500 solo ad Olbia -. Air Italy messa in liquidazione dagli azionisti e si somma il disagio in Sardegna dopo il caos della continuitÓ territoriale

Nell’isola per la grave situazione del tracollo di Air Italy è caos più totale. Sono 1200 i posti di lavoro in bilico 500 solo ad Olbia, gli altri a Milano, e la crisi è arrivata proprio durante la programmazione della stagione più calda, quella turistica. Air Italy già messa in liquidazione aveva promesso circa un anno fa nuovi aerei e nuove rotte intercontinentali ma le promesse non sono state mantenute. Gli azionisti hanno messo la compagnia in liquidazione, sono già diversi i voli rimborsati all’ultimo minuto per gli inizi di febbraio. L’Enac (Ente di controllo del settore aereo del Ministero dei Trasporti) era al corrente della grave situazione della compagnia nata da Meridiana ma aveva taciuto. Nessun blocco delle vendite. Ma a risentirne di più è la situazione della Sardegna già in ginocchio sul settore della continuità, che dopo Air Italy somma i suoi problemi, i tempi continuano a dilatarsi senza luce né risoluzione. Intanto sul sito ufficiale di Air Italy la nota è chiara: «Dall'11 al 25 febbraio 2020 incluso tutti i voli Air Italy saranno operati da altri vettori agli orari e nei giorni già previsti; tutti i passeggeri che hanno prenotato voli in partenza o in arrivo in date successive al 25 febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente».

 

@Margherita Pusceddu