News

8 Dicembre 2019

Nel cielo a Natale la Cometa interstellare

Il Natale uno stato d'animo, una stagione, un vero e proprio ecosistema coronato da stupore e magia

Il Natale è uno stato d'animo, una stagione, un vero e proprio ecosistema coronato da stupore e magia. Da sempre accarezza e provoca emozioni, sentimenti, pensieri che diventano parole scritte, promesse, attimi da ricordare e da regalare alle persone che ci stanno a cuore. Abbandonatevi a queste note tra le righe ove è possibile regalarci l'idea comune del Natale: gli odori e l'aria frizzante della festa che sta per arrivare, il profumo fresco dell’abete che si può sentire quando si passeggia in città o si può immaginare quando si entra in una casa decorata con luci e addobbi soffusi, le candele profumate che dilavano lentamente, strade addobbate di persone, notti sincere di baci e abbracci, le caldarroste nelle bancarelle, il mandarino, le corse affannate all'ultimo momento per i regali, le musiche Natalizie nella Playlist in macchina, l'Amore, la famiglia, i ricordi. Natale è suggestione da tutti i punti di vista e nel mese di dicembre anche il mantello sovrastante i nostri capi, quindi il cielo si dipinge per offrirci delle rappresentazioni davvero incantevoli e uniche. In questo periodo dell'anno, infatti, complici anche le tante ore di buio, una sorpresa inaspetatta sono le stelle cadenti, compresa anche la Cometa di Natale interstellare. Una cosa è certa. Quest'anno a Natale, possiamo non chiedere la luna perchè abbiamo tutte le stelle.


Di seguito, gli appuntamenti da non perdere:


Agli inizi di Dicembre sarà possibile scorgere nel cielo al tramonto Saturno, Venere e Giove allineati sotto la Luna, anche se non in modo limpido. 
Per chi ama svegliarsi presto, l'alba del mese di dicembre regala attimi maestosi durante le primissime ore del giorno. Sarà infatti possibile scrutare Mercurio e Marte.
E poi ci sarà lei, la Cometa di Natale interstellare mai osservata all'interno del Sistema solare , che prende il nome di Cometa di Borisov, dal nome dell'astrofilo ucraino che l'ha scoperta l'estate scorsa. Il corpo celeste si sta avvicinando al Sole e raggiungerà la distanza minima il prossimo otto dicembre mentre il ventottotto dicembre, la Cometa di Natale sarà più vicina alla Terra.

 

@Mariazzurra Lai