News

15 Ottobre 2019

Si presentano 41 nuovi autobus Arst

Meno costi operativi, un'offerta pił competitiva ma, soprattutto un messaggio positivo rivolto ai pił giovani

Oggi nella sede Arst di Sassari, la Cerimonia di presentazione del secondo lotto di 41 autobus che completano la fornitura dei 76 che contribuiranno al rinnovo integrale della flotta Arst. “Una decina di bus saranno nella zona di Santa Teresa le altre unità saranno distribuite nelle altre sedi territoriali”, dice l’Amministratore Unico Arst, Chicco Porcu, e sottolinea che “non si parla solo di bus ma la rete è intermodale e riguarda anche il trasporto su ferro con il Sassari - Alghero e il trasporto medio tranviario”. Un investimento che dimostra l’impegno dell’azienda, che vuole fare di più: “Due milioni e mezzo ogni dieci metri, parliamo di una decina di milioni di euro di investimento per incrementare la flotta, che comprende così 800 pezzi in totale. Il cofinanziamento di Arst è il 10 per cento e il resto sono fondi nazionali e regionali. Un rinnovo importante”. Rinnovare la flotta ha vari vantaggi a partire dagli stessi utenti che usufruiranno di mezzi nuovi: “I pendolari potranno lasciare l’auto privata, che ha un impatto ambientale molto più elevato, e utilizzare un mezzo pubblico nuovo che ha ben 13 anni di anzianità, è il presupposto per abbattere i costi operativi e rendere più competitiva l’offerta di trasporto pubblico, ma, soprattutto, per dare un messaggio positivo ai nostri giovani utenti, per dirgli che investiamo sul loro futuro consentendogli di viaggiare con decoro, comfort e ancora maggiore sicurezza” ma il segnale positivo è anche a partire dalle zone extraurbane per i pendolari che non hanno alternativa, costi operativi più bassi: “Ognuno di questi mezzi nuovi garantisce circa mezza tonnellata di minori emissioni di CO2 nell’atmosfera all’anno”. Non è un caso che per la presentazione Sassari sia la città prescelta: “Sassari è uno dei nodi pulsanti del sistema di trasporto multimodale ferroviario, metrotranviario e su gomma che la Regione ci ha affidato. Qui abbiamo presentato, 2 anni fa, i 6 nuovi moderni treni Stadler in servizio per Alghero e qui presentiamo oggi i 41 nuovi Bus che andranno a migliorare l’offerta di trasporto pubblico su gomma”, sottolinea Chicco Porcu. “Vogliamo garantire pienamente il diritto alla mobilità interna, specie nei territori più disagiati, con un servizio pubblico di qualità” è il commento dell’Assessore regionale dei Trasporti Giorgio Todde, che specifica come “c’è uno stretto legame tra i progetti di rinnovo della flotta ARST e l’accordo con Trenitalia per l’entrata in servizio del nuovo treno basculante Caaf 465. L’obiettivo più generale, infatti, è quello di rilanciare e migliorare sia l’offerta di trasporto pubblico su ferro che quella su gomma”. L’Assessore ricorda che “è solo la prima fase di un progetto molto più ampio che, con investimenti per oltre 150 milioni di euro, già convenzionati, consentirà all’operatore regionale un rinnovo integrale della propria flotta e un salto decisivo nei propri standard di servizio sia dal punto di vista dell’efficienza operativa che per l’affidabilità e il comfort garantito agli utenti”

@Margherita Pusceddu