News

18 Aprile 2019

I commenti pių assurdi sul reddito di cittadinanza

Le assurde rispode del social media manager di INPS

Reddito di cittadinanza: tante domande e ancora tanti dubbi sul sussidio promosso dal nuovo governo. Il profilo Facebook dell'Inps accoglie le domande degli utenti che chiedono informazioni su questa misura. Le risposte del gestore della pagina sono davvero esilaranti

L'ironia dei social non si è sprecata: infatti nelle ultime ore centinaia di reazioni e commenti hanno invaso le nostre home, addirittura una pagina fake («Inps per le famiglie», al plurale), e tantissimi tweet esilaranti. Tanti hanno definito il social media manager come un "eroe nazionale".

C'è chi chiede info per il figlio per il reddito di cittadinanza, specificando che non ha mai lavorato legalmente. La risposta è da standing ovation: «se suo figlio sta lavorando in nero e chiede il reddito di cittadinanza rischia fino a sei anni di prigione».

C'è chi dice di non essere in grado di richiedere l’SPID: «Se usa Facebook e si fa i selfie con le orecchie da coniglio sa anche richiedere un PIN».

A chi scrive in maniera scorretta «Io o fato domanda per il PIN ma non me lo anno ancora mandato», dice senza troppi scrupoli: «Non possiamo sostenere un discorso con chi non usa correttamente la h».