News

27 Settembre 2018

Salvati 27 cani e gatti dallí uragano Florence

Salvati 27 cani e gatti dallí uragano Florence ma viene arrestata per pratica veterinaria abusiva

Tammie Hedges è una donna che ha salvato 27 cani e gatti dall’ Uragano Florence, lei voleva aiutarli e metterli al sicuro,  ma la buona azione per la legge è illegale infatti viene arrestata per pratica veterinaria abusiva.

"Volevamo solo aiutare gli animali, non fare qualcosa di illegale", è la difesa della donna che ha salvato e ospitato curandoli gli animali che altrimenti avrebbero trovato la morte. Tammie ha somministrato medicinali e accudito gli amici a quattro zampe che ha ospitato “clandestinamente” infatti il rifugio non era autorizzato dalle autorità.

Gli animali erano stati lasciati in casa dalle famiglie in fuga in seguito alle forti piogge e solo grazie all’intervento della donna si sono potuti salvare.

La colpa della donna è aver ospitato 17 gatti e 10 cani durante l'uragano: "Volevamo solo aiutare gli animali, non fare qualcosa di illegale", ha dichiarato in sua difesa la donna che è a capo di un associazione no - profit che aiuta i padroni in difficoltà economiche nella cura dei loro quattrozampe, la Crazy's Claws N' Paws.

Il web non è rimasto a guardare ed è scattata la catena solidale per aiutare questa volta la signora Hedges sono stati cosi’ raccolti 20mila dollari dai quali è stata pagata la cauzione di 10mila.

"Non è stato tenuto conto che si operava durante un disastro naturale - hanno voluto sottolineare gli amici della donna, tornata libera ma in attesa di giudizio. - Pur se il suo locale non è stato allagato, tutte le vie erano bloccate. Anche i veterinari erano chiusi. Tutti i rifugi erano pieni".

E, ancora, si entra nello specifico delle accuse: "Tammie aveva preso in custodia due gatti gravemente malati e un cane ferito: avrebbe dovuto farli soffrire e far infettare tutti gli altri? Ha fatto ciò che era possibile in quel momento in attesa di un veterinario".

"Se tutto fosse stato in regola, non avremmo proceduto", ha dichiarato il servizio veterinario della contea che si ha preso in custodia gli animali ospitati “abusivamente”. L’ accusata è di pratica veterinaria abusiva ma senza Tammie tutti questi animali oggi non sarebbero ancora vivi.

L’augurio che i sostenitori di Tammie e della sua Crazy's Claws N' Paws è che si concluda tutto positivamente, senza condanne ed e’ lo stesso augurio che noi che amiamo gli animali facciamo a questa donna che ha messo davanti a tutto e tutti l’amore per i pelosetti coinvolti in questa brutta vicenda.

Visitate la sua pagina: https://www.facebook.com/loveccnp/