News

9 Aprile 2018

Faceblock: 24 ore di boicottaggio social

Zuckerberg, il fondatore del social network, dovrÓ affrontare martedý le commissioni Giustizia e Commercio del Senato Usa.

Per protestare contro Facebook per il caso Cambridge Analytica, un gruppo di attivisti ha chiesto agli utenti di smettere di usare l'11 aprile, e per 24 ore, Facebook e servizi come WhatsApp, Instagram e Messenger. Intanto il gigante dei social, dopo aver sospeso CubeYou, accusata di aver utilizzato dati raccolti tramite quiz, da lunedì sera avviserà gli utenti interessati dallo scandalo: nel mondo sono 87 milioni, in Italia 214.134.

Vip cancellano profili su Fb - Nelle scorse settimane, subito dopo l'esplosione dello scandalo Cambridge Analytica, molti utenti hanno aderito al movimento #deletefacebook, cancellando il proprio profilo dal social network. Tra le defezioni eccellenti il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton, il patron di Tesla e Space X Elon Musk e Playboy, che ha cancellato le proprie pagine della piattaforma.

Cofondatore di Apple chiude pagina Facebook - L'ultimo nome eccellente che ha chiuso la propria pagina Facebook è il cofondatore di Apple, Steve Wozniak. Lo scrive il quotidiano Usa Today. Per Wozniak è meglio pagare per un servizio invece di averlo gratis facendo guadagnare denaro al social network attraverso la vendita dei dati. "I profitti di Facebook si basano sulle informazioni degli utenti, ma gli utenti non ricevano nessun profitto indietro. Apple fa soldi grazie a buoni prodotti, non grazie a te. Come hanno detto, con Facebook, il prodotto sei tu", ha concluso il cofondatore di Apple.