News

18 Febbraio 2020

Ferie illimitate? RealtÓ per un'azienda belga

La Jonckers, azienda belga che offre servizi di traduzione dal 1994, ha concretizzato un progetto per essere pi¨ competitiva a partire dalla felicitÓ e libertÓ dei suoi dipendenti.

Le ferie illimitate a lavoro, offuscata utopia, sono davvero possibili – sempre se – sono richieste dopo aver mantenuto gli standard produttivi. Non sembra di certo una cosa possibile e realistica e non è di certo una proposta di legge ma si tratta di una nuova tendenza nata negli Stati Uniti e approdata in Europa e perché no presto potrebbe arrivare in Italia. L’idea delle ferie illimitate è stata sperimentata da un’azienda bega, la Jonckers, che dal 1994 offre servizi di traduzione, lavora con grandi marchi come Amazon e Microsoft e per quelle imprese che anche se di medie dimensioni hanno l’aspirazione di ingrandirsi nel mondo.  L’obiettivo primario studiato dalla Jonckers è quello di trattenere i dipendenti più meritevoli garantendo loro il massimo benessere e ciò che loro desiderano, con la riconferma che la chiave del successo di un’azienda sia la felicità dei lavoratori assunti. Infatti, i dipendenti, che hanno superato i 20 giorni di ferie pagate previsti in un anno da contratto nazionale, possono chiedere altre due settimane di riposo quando lo ritengano necessario. È il Ceo della Jonckers, Janssens a riferire la nuova strategia che ha come obiettivo l’innovazione dell’azienda a partire dalla rivoluzione delle risorse umane. Per arrivare alla concretizzazione di quella che prima era solo un’idea, sono stati creati dei sondaggi per capire ciò che mancava nell’ambiente lavorativo e da questi è emerso come fosse necessaria la felicità dei lavoratori tradotta nel tempo libero, perché rendessero al meglio.  Il programma della “unlimited holiday” è in fase di studio, per ora operativa negli studi di Slovacchia e Repubblica Ceca dell’azienda di traduzione ma l’idea è di estenderla presto a tutti i dipendenti chissà quando il progetto arriverà in Italia, dato che la Jonckers ha una sede a Bologna.

 

@Margherita Pusceddu