News

6 Febbraio 2020

Sanremo: Amadeus sceglie le mimose

Il settantesimo albero - come di rito - scelto da Amadeus e piantato alla Vesca, un omaggio alle donne in segno di pace dopo le accuse sessiste.

E per il settantesimo Festival della musica italiana la scelta del settantesimo albero da piantare è quasi scontata. Per Amadeus a Sanremo fioriranno le mimose. Di rito il 31 gennaio il presentatore e il sindaco di Sanremo, piantano i primi due alberi scenografici per un gesto che ad ogni Festival contribuisce al verde della città eletta. Zona scelta per i fiori dal Primo cittadino di Sanremo Alberto Biancheri e dal conduttore del Festival “venti-venti”, è stata: La Vesca, tappa della pista ciclabile del Parco Ciclabile della Riviera dei Fiori e tra i 24 chilometri lungo la pista e le strade cittadine ecco che ci saranno le mimose. Scelta ovvia e doverosa per Amadeus – che decide, soprattutto dopo le critiche – di condurre un Festival sul filone del rispetto assoluto del genere femminile. Gli appuntamenti, che hanno preceduto l’inizio della kermesse sono stati ampiamente criticati e non solo dalla stampa, il neo-presentatore è stato accusato di essere sessista. Tutto è partito dalla conferenza stampa, dove Amadeus ha fatto delle dichiarazioni sull’attuale compagna di Valentino Rossi, e così ha detto: “E’ stata scelta per la capacità di stare vicino ad un grande uomo stando un passo indietro malgrado la sua giovane età”, subito polemica forte - superficialità e sessismo – erano le accuse nei suoi confronti. Dopo, Amadeus ha cercato di rimediare per un’interpretazione a suo dire “malevola” delle sue parole. Ma tra fiori alle donne, cordialità e gentilezza e soprattutto dopo il monologo della prima serata della Jebreal, che ha duramente denunciato la violenza sulle donne, si è fatto perdonare. E poi,  dopo l’albero di mimose, si può dire che le accuse sono volate via.

@Margherita Pusceddu