News

21 Dicembre 2019

Preview Udinese - Cagliari

Alle 15 di oggi in programma la sfida alla Dacia Arena contro l'Udinese

Cinque giorni dopo il trauma della rimonta subita in casa contro la Lazio, con tanto di striscia positiva interrotta, e dopo quei sette interminabili minuti di recupero di cui si è a lungo parlato (e scherzato) in settimana, la truppa di Maran si appresta a scendere in campo per l'ultima volta nel 2019. Alle 15 di oggi, infatti, è in programma la sfida alla Dacia Arena contro l'Udinese, valida per la 17/a giornata di campionato.

Sfida naturalmente insidiosa, perché l'Udinese ha bisogno di punti per vivere un Natale un po' più sereno (attualmente si trova soltanto a +2 sulla zona retrocessione) e ha raccolto un solo punto nelle ultime quattro giornate, indizio, questo, che ci fa pensare che i bianconeri venderanno cara la pelle davanti al proprio pubblico. Ma le insidie maggiori si celano in casa: riusciranno i rossoblù a riprendere il cammino interrotto contro la Lazio senza pagare a caro prezzo lo scotto di una sconfitta maturata nei minuti di recupero? Ce lo auguriamo, naturalmente, e se lo augura anche Maran, che ieri in conferenza stampa ha parlato di un Cagliari rabbioso dopo quanto successo lunedì, che proverà a trasformare quella rabbia in forza positiva già questo pomeriggio.

All'appuntamento di Udine, tuttavia, mancheranno ben otto giocatori: gli squalificati Olsen e Nandez e gli infortunati Cragno, Ceppitelli, Cacciatore, Castro, Birsa e Pavoletti. Conferma in vista per Rafael fra i pali, dunque, con una linea a quattro formata da Pellegrini, Pisacane, Klavan e uno tra Faragò e Mattiello sull'out di destra (di fatto, questo è l'unico dubbio di formazione); mediana che vede il rientro di Rog e la conferma di Ionita, positivo contro la Lazio, al posto dello squalificato Nandez, con Cigarini in regia e Nainggolan nel consueto ruolo di trequartista alle spalle di Simeone e Joao Pedro.

Tra i friulani, mister Gotti dovrà rinunciare al solo Samir, rimpiazzato di difesa da Nuytinck, mentre a centrocampo Fofana e il recuperato Sema sono in vantaggio rispetto a Jajalo e ter Avest. In attacco, spazio alla coppia Okaka-Lasagna.

Fischio d'inizio alle 15 agli ordini del signor Marco Piccinini di Forlì, che ha un solo precedente in A con i rossoblù (vittoria per 2-1 contro il Chievo nello scorso campionato). Inutile dire che ci si aspettano delle risposte positive dalla squadra, perché poi ci sarà la pausa natalizia ed è fondamentale chiudere nel migliore dei modi un 2019 che, soprattutto nella seconda parte, ha regalato grandi gioie. Poi ci tufferemo ufficialmente nell'anno del Centenario, ma ogni cosa a tempo debito, prima c'è l'ostacolo Udinese da superare.   

 

@Francesco Cucinotta