News

28 Gennaio 2020

A Sassari l'ospedale pet friendly

L'azienda ospedaliera ha regolamentato l'ingresso di cani e gatti anche nei reparti di degenza

L’animalismo dell’ospedale di Sassari sta facendo il giro del Web. L’azienda ospedaliera sassarese con un’ordinanza in vigore dal 2018 ha disciplinato l’ingresso di cani e gatti per fare compagnia ai loro cari, soprattutto durante le lunghe degenze. Il primo ospedale sardo a regolamentare l’ingresso “pet friendly” anche nei reparti di degenza è quello di Sassari con la speranza che anche le altre aziende ospedaliere si accodino nello stabilire un regolamento opportuno.  Un’iniziativa che sta molto cara a tutti coloro che soffrono in ospedale non solo per la terapia subita ma anche per il fatto di non vedere per giorni, e i certi casi per mesi, il loro amico a quattro zampe. Escluso, per questioni di sicurezza e per la delicatezza della terapia, l'ingresso nei reparti di terapia  intensiva e d’urgenza. Ma è utile sapere che l’ingresso non è così immediato, bisogna rispettare delle condizioni, come la presentazione di domande, le relative certificazioni e libretti sanitari degli animali.

"L'ospedale di Sassari è “amico” degli animali da compagnia e con apposito regolamento, in vigore già da maggio 2018, ha disciplinato l'ingresso di cani e gatti. L'atto normativo dell'Aou di Sassari, inoltre, regola anche l'accesso dei cani guida per non vedenti per i quali l'ingresso nei luoghi pubblici è, per altro, già tutelato per legge (legge 37/1974 – legge 376/1988 e legge 60/2006)".

Per ulteriori informazioni, compresa la modulistica: www.aousassari.it.

@Margherita Pusceddu