News

11 Gennaio 2020

Sesso in auto bello ma rischioso

Giovani o grandi l'amore in macchina un evergreen. Ma utile ricordarsi il divieto da parte della legge

Sesso in auto, c’è chi lo fa o l’ha fatto perché ancora dipendente dai familiari, si trova nell’abitacolo l’unico modo di avere un po' di privacy. C’è chi invece, già “grandicello”, continua a farlo per evadere nonostante la tarda età. Un diversivo al letto coniugale durante una vacanza on the road. Tutto molto interessante, peccato che la legge lo vieta in maniera tassativa, o forse è proprio questo ad affascinare i più impavidi che vedono nelle norme un deterrente “a contrario”. Per chi si trovasse in queste categorie amanti del rischio è utile sapere quali siano i rischi, qualora durante una scappatella in auto, si venisse scoperti dalle forze dell’ordine. Un reato depenalizzato per cui oggi giorno non si rischia il carcere per i trasgressori, la depenalizzazione degli atti osceni risale al 2016. L’articolo vigente è il 527 del Codice penale che prevede multe davvero salate – da 5 mila fino a 30 mila euro – la sanzione sarà comminata per entrambi i partner, l’importo della sanzione vera e propria, sarà proporzionata alla gravità del comportamento. Ad esempio, se il posto è abbastanza isolato si rischia meno rispetto ad un semplice parcheggio in città. Niente carcere, dunque, ma c’è un’aggravante come nella maggior parte dei casi: “Se il fatto è commesso in posti che si trovino nelle immediate vicinanze di luoghi frequentati dai minorenni” e soprattutto se c’è il pericolo che tali minori possano accidentalmente assistere.

@Margherita Pusceddu