News

11 Gennaio 2020

In Olanda, a Utrecht la libreria dipinta

Il Murale che tutela e celebra i libri, la cultura e la bellezza della diversitÓ

Che cosa è l’arte? Su questo tema sono stati scritti libri, trattati, enciclopedie. Ma a volte i pensieri si possono narrare in una pagina, sottointendere in una frase, pronunciare in una parola ma anche dipingere in un muro.

In un muro? Proprio così.

A Utrecht, in Olanda all’angolo tra Amsterdamsestraatweg e Mimosastraat si può ammirare l’opera di Jan Is De Man, uno street artist olandese che realizza lavori colorati dal carattere irriverente, fresco ed alternativo. Ha trasformato un semplice muro di una palazzina in una esposizione di vicende e di espressioni artistiche differenti: un murale stile trompe d’oeil. Quest'ultimo, rappresenta una libreria dipinta, con libri disegnati in ogni ripiano. Un muro offerto all'artista direttamente dagli inquilini del condominio, amici dello street artist, offrendogli la possibilità di scegliere secondo la sua creatività e gusto come eseguire l’opera, purchè di questa ne potesse beneficiare l’intero quartiere. I titoli ospitati sugli scaffali sono i libri consigliati e preferiti da chi abita nella palazzina, che spaziano da autori come  lo scrittore e aviatore francese Antoine Jean Baptiste Marie Roger de Saint-Exupéry  fino a Khaled Hosseini, scrittore e medico afghano naturalizzato statunitense.

Una libreria che attraverso la giusta visuale, è in grado non solo di fuorviare l’occhio ma indugia i gusti degli inquilini e le loro differenti origini tra lingue e culture. Il murale, veicola un messaggio, che possiamo interpretare e definire tra le righe in questo modo: la diversità unisce, insegna e consente l'integrazione.

L'arte, ha sempre una preziosa morale.

@Mariazzurra Lai