News

18 Dicembre 2019

I bambini chiedono a Google se Babbo Natale esiste

Mediamente ogni anno la domanda 'Santa Claus esiste davvero?' viene formulata 1,1 milioni di volte

"Babbo Natale esiste?" Complice l'abbassamento dell'età in cui viene concesso ai più piccoli di usare smartphone, tablet e computer, sempre più bambini hanno accesso a internet. Secondo Stephen Kenwright, direttore della Technical Search Engine Optimization dell'agenzia di marketing britannica Rise at Seven, mediamente ogni anno la domanda 'Santa Claus esiste davvero?' viene formulata 1,1 milioni di volte. Anche in Italia, come evidenziano i trend di Google, la ricerca viene effettuata con certa regolarità per tutto il periodo di Natale. E le risposte che i piccoli trovano, spesso, non sono quelle desiderate.

"Gli algoritmi di Google scelgono la risposta che meglio corrisponde alla domanda cercata, tenendo conto della sicurezza e dell'accuratezza dei fatti” ha spiegato Kenwright. Gli assistenti vocali, invece, come Siri, sono programmati per essere più elusivi. Dalla ricerca inglese è emerso che ad essere goglate con frequenza sono anche le domande sulla vita di Babbo Natale. Secondo i dati raccolti da Kenwright sono state effettuate 186.900 richieste sull'età di Santa Claus e 182.300 richieste sulla posizione del Polo Nord. A quanto pare i bambini si interrogano anche sulle effettive capacità di volare di Rudolph e le altre renne (47,700 richieste).

Tranquilli bambini. Babbo Natale esiste, le renne magiche volano e gli elfi confezionano i vostri pacchetti con amore nelle fabbriche di giocattoli del Polo Nord. A volte anche Google sbaglia. Nessuno è perfetto.

@Alba Marini