News

9 Dicembre 2019

Viaggiare a Londra? In vista del Visto

Brexit in Vista. Se Londra è una solita meta da sogno e non avete mai richiesto il passaporto, bisognerà attivarsi preventivamente.

Dopo l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, il piano del primo ministro Alexander Boris de Pfeffel Johnson, è una sorta di autorizzazione elettronica ESTA.

Un'autorizzazione al viaggio ESTA non è un vero e proprio visto perchè non soddisfa i requisiti legali che sostituiscono un visto rilasciato dagli Stati Uniti, per obiettivi differenti dal turismo o da business vari. Viaggiare quindi in Gran Bretagna bsarà più astruso, perchè non sarà più sufficiente la carta d'dentità valida per l'espatrio.

Ma quando scatterà la Brexit?

Ad oggi, la scadenza è stabilita per il trentuno gennaio duemilaventi, dopo l'ultima derapata del trentuno ottobre duemiladiciannove. Trttasi di un'estensione flessibile poichè, se il Parlamento di Londra trovasse una soluzione prima della data fissata, potrebbe svolgersi in anticipo.

Elezioni generali nel Regno Unito

Le elezioni generali nel Regno Unito si svolgeranno il dodici dicembre duemiladiciannove per eleggere i seicentocinquanta membri della Camera dei comuni, che comporranno il cinquantesimo Parlamento del Regno Unito.

Autorizzazione al viaggio ESTA

La richiesta elettronica va inoltrata esclusivamente online tramite la compilazione di un'apposito modulo e rispettando particolari presupposti:

  • Essere cittadino  di uno paese membro del dispositivo ESTA come l’Italia (Sono 38 i paesi che fanno parte del dispositivo chiamato anche Visa Waiver Pogram. I cittadini di questi paesi possono fare domanda per un’autorizzazione ESTA)
  • La durata della permanenza sul suolo inglese non può superare i novanta giorni consecutivi (scaduto il periodo occorrerà un visto di lavoro o un altro tipo di permesso per trattenersi nel territorio britannico).
  • Si deve disporre di un  documento elettronico in corso di validità.

In caso di vittoria di Johnson e Brexit, si dirà addio alle carte d'identità cartacee. Secondo Priti Patel, segretario di stato per gli affari interni, le carte d'identià italiane e greche sarebbero troppo facili da contraffare.

In definitiva, se Londra è una solita meta o sogno e non avete mai richiesto il passaporto, bisognerà attivarsi preventivamente nella richiesta del passaporto.

@Mariazzurra Lai