News

7 Ottobre 2019

Cagliari ancora imbattuto

5░ risultato utile consecutivo

ROMA-CAGLIARI 1-1. SOFFRE E STRAPPA UN PUNTO ALL'OLIMPICO: È UN CAGLIARI BATTAGLIERO

Quinto risultato utile consecutivo per il Cagliari, che dopo un mese e mezzo di campionato si riscopre ancora imbattuto lontano dalla Sardegna Arena. Dopo le vittorie esterne contro Parma e Napoli, ieri all'Olimpico la truppa di Maran ha strappato un punticino contro la Roma che in fin dei conti è oro colato. Ammaccati, ma non con le ossa rotte, i rossoblù hanno lottato, sofferto e al fischio finale di Massa hanno potuto festeggiare un pareggio sudatissimo che vale quasi quanto una vittoria.

La parte del leone l'ha fatta il portiere Robin Olsen, che ha vinto a mani basse la propria sfida personale contro la sua ex squadra, in uno stadio in cui appena qualche mese fa faceva il pieno di fischi. Ieri, con una serie di parate decisive (soprattutto su Zaniolo in almeno un paio di occasioni), ha dimostrato ai suoi ex tifosi che non era proprio da buttare via.

Maran e i tifosi ringraziano, soprattutto dopo la grande paura nel finale, con Kalinic che aveva portato in vantaggio i suoi, ma l'aveva fatto aiutandosi con una spintarella furba su Pisacane, che aveva messo fuori causa in un colpo solo il difensore e il portiere rossoblù, spalancandogli la via verso la rete. L'episodio ha lasciato uno strascico di polemiche non da poco, con il DS giallorosso Petrachi che ha parlato di “partita falsata”. Ma ciò che conta è quell'1-1 finale e soprattutto le notizie incoraggianti sulle condizioni di Fabio Pisacane, uscito nell'occasione in barella e con la maschera per l'ossigeno.

Valutando la gara nel suo complesso, non è stato un grande Cagliari. Gli uomini di Maran hanno lasciato spesso il possesso palla agli avversari e raramente si sono fatti vedere nella metà campo avversaria. Eppure, un po' casualmente, avevano trovato il vantaggio a metà primo tempo, grazie a un rigore calciato magistralmente da Joao Pedro e concesso da Massa per un mani in area di Mancini. Vantaggio che era durato appena cinque minuti, perché Ceppitelli, nel tentativo di anticipare Dzeko su cross di Kluivert, in scivolata depositava alle spalle dell'incolpevole Olsen.

Nella ripresa, poi, si è vista praticamente solo la Roma, col Cagliari che però è stato bravo a rimanere compatto e a difendersi stoicamente. Al di là del punto preso, c'è da sottolineare proprio questo atteggiamento di sacrificio e di spirito di squadra messo in mostra dal Cagliari. Un aspetto positivo che lo stesso Maran ha più volte evidenziato nelle interviste del dopo gara. In attesa di prestazioni migliori dal punto di vista del gioco, facciamo tesoro di questi segnali positivi.

Ora per i rossoblù due settimane di pausa per via degli impegni delle Nazionali (Italia impegnata nelle qualificazioni ai prossimi Europei contro Grecia e Liechtenstein); si torna in campo domenica 20 ottobre alle 15 in casa contro la SPAL. La speranza è quella di vedere lo stesso Cagliari battagliero, magari un po' meno catenacciaro e con qualche idea in più in zona d'attacco.