News

13 Settembre 2019

Muore mentre fa sesso in un viaggio d'affari

Per il giudice incidente sul lavoro

Una notizia insolita che arriva direttamente dalla Francia. Un uomo è stato colpito da un infarto mentre facevo sesso con una donna nella sua camera di hotel, il tutto durante una trasferta di lavoro, ma al di fuori dell'orario lavorativo. La sentenza dei giudici francesi è singolare: si tratta di un incidente sul lavoro, perciò i datori di lavoro dovranno risarcire i familiari dell'uomo.

Il processo è stato lungo e travagliato: è incominciato nel 2013, anno in cui l'uomo è deceduto, il caso è perfino arrivato alla Corte d'appello di Parigi. Tuttavia, l'azienda per la quale l'uomo lavorava la pensa diversamente: si tratta di una società di costruzione nel campo delle ferrovie, secondo la quale in realtà l'uomo, essendo al di fuori dell'orario lavorativo, non è responsabile per ciò che il dipendente faceva. Inoltre, la ditta sottolinea che l'uomo è deceduto in una stanza d'albergo diversa da quella assegnata.

D'altra parte i giudici sono stati molto chiari: la trasferta di lavoro “include il tempo impiegato per il viaggio, le ore di lavoro ma anche il resto del tempo al di fuori dell’orario di lavoro” e inoltre, si legge nella sentenza: "durante l'intero periodo del viaggio d'affari, il lavoratore rimane sotto l'autorità del datore di lavoro fino a quando non viene dimostrato di aver interrotto un'attività che non può essere considerata parte della vita di tutti i giorni”. Ragion per cui avere un rapporto sessuale fa "parte della vita quotidiana".