News

12 Settembre 2019

Settimana Europea della mobilitÓ sostenibile

Torna a Cagliari la settimana europea della mobilitÓ sostenibile dal 16 al 22 settembre.

Torna a Cagliari la settimana europea della mobilità sostenibile dal 16 al 22 settembre. Per l’occasione sono numeri gli appuntamenti in città. L’azienda di trasporto pubblico locale presenta due nuovi bus da 18 metri che sono l’inizio del rinnovamento della flotta Ctm. “Sono mezzi dotati di tutti i comfort che hanno una pedana manuale per le persone con disabilità”, ha detto il presidente Ctm Roberto Porrà, “hanno una capacità di trasporto di circa 154 persone.

Entreranno in servizio sulla linea 9 entro il 16 settembre con l’inizio del servizio scolastico e agevoleranno la mobilità sia degli studenti che dei lavoratori dei Comuni di Decimomannu, Assemini e Elmas. Tra le altre novità per la settimana, questa volta annunciate dal sindaco Paolo Truzzu, anche un natante elettrico sul canale di Terramaini. “Cagliari è già una città sostenibile in termini di mobilità”, ha spiegato il primo cittadino, “ma lavoriamo ancora per renderla ancora più green, ad esempio con l’inaugurazione di nuove colonnine elettriche”.

Gli altri appuntamenti. Il 17 settembre, a partire dalle ore 9,30, nella sala polifunzionale di Monteclaro approderà a Cagliari l’organizzazione del MIT (Mobility Innovation Tour).

Il Mobility Innovation Tour è un format che organizza una serie di convegni itineranti in Italia che ha come tema l’eccellenza del trasporto pubblico. Cagliari è stata scelta, come la città di eccellenza del trasporto pubblico elettrico per essere stata la prima città italiana ed una delle prime in Europa, ad adottare filobus full-electric con opportunity charging. Con l’espressione Opportunity Charging si intende un sistema di ricarica rapida per autobus o filobus elettrici che ricarica le batterie lungo strada in pochi minuti. Esempi di questo sistema si trovano nella stazione di ricarica del Poetto al capolinea dei filobus della linea 5Zeus e in Viale Trieste.

Nell’ambito del Mobility Innovation Tour, si terrà il convegno dal titolo “Efficienza, qualità, ambiente: come cambia il TPL” che ospiterà la UITP di Bruxelles, l’Associazione internazionale del Trasporto pubblico e rappresentanti di ATM Milano e TPer Emilia-Romagna. Interverrà inoltre un rappresentante dell’Agenzia della mobilità di Amsterdam.

Il tema trattato sarà il futuro della mobilità elettrica in Italia e in Europa.

“Durante tutta la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile – dichiara Roberto Porrà, Presidente di CTM - a bordo dei mezzi CTM proporremo eventi speciali che si inseriscono in un programma di incentivazione dell’utilizzo del trasporto pubblico sostenibile. I bus diventano un luogo di aggregazione sociale, un luogo dove è possibile leggere ed assistere a performance artistiche e musicali, un luogo dove tutti, anziani e bambini hanno il piacere di stare e condividere un viaggio”.

Le iniziative avranno partner importanti come:

Domenica 22 Settembre, in occasione della chiusura al traffico del quartiere Castello, CTM oltre la normale frequenza della linea 7 (30 minuti) implementerà il servizio con corse dirette da Piazza Yenne verso Castello e ritorno.

Sardegna Teatro e Sa Manifattura, con incursioni a sorpresa, ispirate ai 50 anni dall'allunaggio su bus CTM, che avverranno tra il 16 e il 22 settembre.

Il Festival Tuttestorie che proporrà, il 18 settembre, a partire dalle ore 16 sulle linee 1 e M, una selezione di filastrocche sul tema della terra, del camminare e del viaggio a cura di Roberta Ibba e Martina Guiso per il 14° Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi “TERRATERRA. Racconti, visioni e libri di sopra e di sotto”.

Il Coro Polifonico di Nostra Signora di Bonaria che organizzerà un flash mob alla fermata del Largo Carlo Felice fronte Comune dove eseguirà l’Ave Maria in sardo oltre ad altre performance a bordo dei mezzi.

Presentazione della nuova livrea della linea 7 con l’Associazione Arcoes, ispirata al Progetto Museo In Transito in collaborazione con le Scuole Pertini – Artistico – Dettori.

@Monica Magro