News

2 Agosto 2019

Dreadful Bond. Il primo videogame di Dario Argento

Il titolo, un horror innovativo con un'atmosfera ispirata ai classici del regista, verrÓ finanziato con una campagna su Kickstarter


Dario Argento debutta nel mondo dei videogame, e lo fa con un titolo horror indipendente – sviluppato da uno studio di ragazzi italiani, Clod Studio – intitolato Dreadful Bond. «È un progetto che si avvicina molto alle mie tematiche, ai miei film, ai miei sogni, ha qualcosa di profondo che mi ha colpito subito», ha detto il regista. «Mi sono lasciato trasportare da Clod Studio in questo nuovo viaggio».

Dreadful Bond racconta la storia del maniero della famiglia Wharton, la classica casa infestata, e ha una struttura innovativa: i giocatori non avranno indicatori a schermo, ma dovranno sfruttare solo l’audio per svelare i segreti del maniero. Lo sviluppo del videogioco verrà finanziato con una campagna su Kickstarter che resterà aperta fino al 25 aprile.
La trovate qui.



Impossibile non essere curiosi quando il maestro dell'orrore mette la sua firma su un progetto, primo titolo di una software house milanese che conta quindici sviluppatori affascinati dal dialogo tra cinema e videogioco, da sempre terreno fertile per avventure degne di nota.
Inoltre si parla del nome di un regista oggi meno in vista, ma che negli anni settanta e ottanta ha dato un contributo fondamentale al cinema thriller/horror con la sua poetica d'inquietudine fatta di filtri di colore, tecniche cinematografiche al servizio di tensione e pulsioni umane come protagoniste di pellicole che grazie al contributo delle musiche di Morricone e dei Goblin sono diventate veri cult internazionali.

Da qui il nostro inevitabile hype!