News

1 Agosto 2019

Parmitano dall’ISS parla del riscaldamento globale

“Ho visto i cambiamenti dallo spazio” dai deserti che avanzano ai ghiacciai che si sciolgono; Astroluca racconta il dramma terrestre in diretta

Luca Parmitano, l’astronauta italiano, ha parlato in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale, dove si trova per svolgere decine e decine di esperimenti all’interno della missione Beyond.
Nel corso della chiacchierata con AstroLuca si è parlato anche del tema più ‘caldo’ del momento: il riscaldamento globale e i conseguenti cambiamenti sul clima e sugli ecosistemi terrestri, ecco cosa ha raccontato Luca.

“Ho visto i cambiamenti dallo spazio”. Luca Parmitano spiega che l’Agenzia Spaziale Europea è in possesso di un sistema in grado di monitorare, attraverso scatti ad alta definizione, le condizioni della Terra. Grazie questo sistema, lui, così come gli altri esperti, hanno potuto osservare i dati scientifici veri che danno un’idea precisa di quale sia il trend del riscaldamento globale, troppo spesso negato da alcuni e considerato solo un complotto.

“Noi dalla Stazione possiamo fare osservazione e posso dire che ho visto, nelle foto mie e dei miei colleghi negli ultimi sei anni, davvero i cambiamenti. Ho visto i deserti avanzare, ho visto i ghiacci squagliare. Spero che il nostro sguardo possa essere condiviso per allarmare la gente verso il nostro nemico numero uno: il riscaldamento globale. Ma anche dare una spinta ai leader per fare tutto il possibile per cercare di migliorare la situazione se non possibilmente invertirla. Non so se sia possibile invertire questo trend, ma sicuramente dobbiamo fare il possibile per rallentarlo e fermarlo”.

Una passeggiata sulla Luna. Le attuali ricerche che Parmitano sta svolgendo, o svolgerà, sulla Stazione Spaziale Internazionale avranno un’utilità per le prossime missioni spaziali, come quelle su Marte e sulla Luna. A proposito della Luna, Parmitano ammette di sognare di poter essere tra i fortunati astronauti che tra qualche anno forse torneranno sulla Luna.

“Se veramente riusciremo a tornare sulla Luna nei prossimi, 5, 10, 15 anni sicuramente ho l’età giusta per poterlo sognare e anche se non l’avessi, sognare è qualcosa che ci fa bene e ci spinge ad avere progetti più grandi. Quindi perché no. Mi piace l’idea di poter andare un giorno sulla Luna, di essere un passo più vicino ogni volta che acquisisco esperienza. Anche la Luna penso che sia nel nostro futuro e quindi anche nel mio”.
 

Prosegue dunque la missione di Luca Parmitano, l’astronauta si è già distinto per professionalità e simpatia e noi non vediamo l’ora di poterlo ascoltare ancora.