News

16 Luglio 2019

Leggere in spiaggia, hobby preferito di tantissimi

La lettura al mare sembra una cosa semplice, ma non lo , infatti, leggere in spiaggia anche se in un lettino una pratica scomoda e irritante

Leggere in spiaggia, hobby preferito di tantissimi, che conciliano una grande passione, con il “dovere” della tintarella. La lettura al mare sembra una cosa semplice, ma non lo è, infatti, leggere in spiaggia anche se con un comodo lettino a noleggio è una pratica scomoda è irritante. Dolori alle braccia e al collo per rimanere nella giusta posizione. A seconda del libro, il vero appassionato può infatti rimanere ore con gli occhi inchiodati alle pagine cartacee e tornare a casa per niente riposato. Niente paura, per chi non lo conoscesse, c’è il lettino “salva lettori”, permette di leggere in completo confort a pancia in giù senza stare sui gomiti ma con la testa comodamente appoggiata sulla tela dello sdraio. Il libro rimane in basso. Una volta terminata la lettura, il foro si può ricoprire con il cuscino apposito.

Il famoso lettino è prodotto dall’azienda statunitense Ostrich ed è venduto da Amazon, perciò tutti lo possono ordinare dal sito internet e in pochi giorni averlo direttamente a casa propria, si chiama "Ostrich Chaise Lounge", è disponibile in diversi colori e fantasie e costa poco meno di 60 dollari. E per chi amasse leggere in piscina? Anche in questo caso la tecnologia dà una mano al lettore: basta comprare la tavoletta galleggiante da piscina con il leggio incorporato. E voilà, il libro non potrà cadere in acqua né essere schizzato, infatti c’è il para schizzi incorporato. Per chi volesse qualcosa di più semplice e pratico esiste un altro escamotage per tenere il libro sempre pulito ed evitare che il vento cambi pagina o che la sabbia vada sopra: è lo schermo di plastica da poggiare sopra le pagine, doppia protezione contro acqua o gelati che sgocciolano.

@Margherita Pusceddu