News

9 Luglio 2019

La Basilica di Bonaria in brick Lego

In mostra a Cagliari, anche la storia diventa nerd '90s

La Basilica di Nostra Signora Bonaria a Cagliari.
Uno dei monumenti più importanti della Sardegna, meta di pellegrinaggio di migliaia di fedeli e dei Papi in visita nell'Isola, e adesso anche riproduzione in mattoncini Lego

Si tratta di circa 45mila pezzi per un'opera che è stata realizzata in otto mesi - dal novembre 2018 ad oggi - da Maurizio Lampis, agente di commercio di 43 anni con la passione per le ‘costruzioni’ sin da piccolo.
L'installazione - profonda 2,40 metri, per 1,25 di larghezza e 1,70 alla cupola - è stata esposta nel porticato della Basilica domenica 7 luglio, giorno della festa estiva a mare della Madonna di Bonaria, attirando la curiosità di tantissimi, grandi e piccini.

"E' stato il mio lavoro più complicato ho dovuto scattare quasi 200 foto per riprendere tutte le varie angolazioni e i dettagli. Ho scelto di riprodurre la Basilica di Bonaria perché penso sia uno dei simboli della Sardegna, equiparato ai nuraghi e al mare".

Ricordiamo però che per Lampis - nato come costruttore di castelli in mattoncini Lego - l'impresa di realizzare uno dei monumenti dell'Isola non è una novità; qualche anno fa infatti realizzò la Torre degli Elefanti di Cagliari, che come in questo caso riscosse un notevole successo. 

"Il tutto nasce nel 2009 quando ho cominciato a costruire per conto mio - spiega - non mi interessava cioè seguire le istruzioni che trovano nei set che si possono comprare nei negozi o sul web. Così, ho iniziato a comprare castelli, tre o quattro, e li ho modificati"


La prima mostra alla quale ha partecipato è stata quella di Jesolo nel 2012 e da allora ogni mese per cinque anni ha girato l'Italia: Lucca, Empoli, Torino e Genova. 

Nel 2017 ha fondato Karalisbrick, associazione che unisce un vasto gruppo di ragazzi che condividono la passione per i mattoncini della Lego, registrando in un anno e mezzo ben 17 manifestazioni per un totale di 80 mila visitatori.