News

Internet e tecnologia
20 Giugno 2019

Gpd Pocket 2 Max. L'ultrabook più piccolo al mondo

Più small di un iPad ed il più compatto della sua categoria, ma nonostante questo mette sul piatto tanta qualità

Si chiama Gpd Pocket 2 Max e si presenta come l’ultrabook più piccolo al mondo con dimensioni che lo posizionano sotto a molti tablet.
Compreso lo stesso iPad Pro, che con il recente aggiornamento a iPad Os può diventare a tutti gli effetti un surrogato dei Macbook di tutto rispetto.

Eppure, la proposta di Gpd è a tutti gli effetti un computer portatile con tutti i requisiti rispettati per rientrare nell’esclusivo gruppo degli Ultrabook a partire dal processore Intel core M3 di ottava generazione.
 


Gpd Pocket 2 Max si avvale di una scheda tecnica che sorride a chi cerca il massimo della compattezza grazie a uno schermo di tipo ips con una diagonale appunto da 8,9 pollici per dimensioni che, considerate le cornici, sono pressoché le stesse di un altro modello di Apple, iPad Mini di quarta generazione

Il display è anche touchscreen, raggiunendo una risoluzione di 2560×1600 pixel con una densità di 340 pixel per pollice quadrato.

Le altre specifiche annoverano fino a 16 gb di memoria ram, fino a 1 tb di spazio di archiviazione interno da un minimo di 256 gb, due ingressi usb type-a e una type-c, una porta microhdmi e la buona notizia della presenza del jack per le cuffiette.

Nonostante le dimensioni così compatte e un peso di 650 grammi appena, integra una batteria che regge fino a 8 ore in riproduzione video e anche uno scanner delle impronte digitali per accesso biometrico.

Attualmente si può finanziare la produzione di P2 Max su Indiegogo avendo la possibilità di portarsi a casa un modello in anteprima.
 


Silvia Carboni