News

Musica
17 Giugno 2019

David Gilmour, più di 120 chitarre in beneficenza

L'ex chitarrista dei Pink Floyd mette all'asta una bella fetta della sua collezione di strumenti

Il già chitarrista dei Pink Floyd David Gilmour ha messo all’asta più di 120 delle sue chitarre. A riferirlo è la casa d’aste newyorkese Christie’s che annuncia che tra i modelli inclusi nell’asta ci sono le Broadcasters, Esquires, Telecasters e Stratocasters del musicista britannico.

Dal 14 al 19 giugno sarà possibile visionare i modelli che saranno poi messi all’asta nella Grande Mela il prossimo 20 giugno: l’intero ricavato sarà devoluto in beneficienza, si legge sul sito della casa d’aste, che non specifica ulteriormente l’ente o gli enti benefici che saranno interessati dalla donazione.

Martedì scorso Gilmour ha anche concesso una bellissima e curiosa intervista nella quale ripercorre la storia delle diverse chitarre che hanno segnato il suo percorso.

La mia prima Fender è stata una Telecaster. I miei genitori me l’hanno regalata per i miei 21 anni”, racconta Gilmour, passando poi alla Martin D-35:
“Ho comprato una Martin D-35 acustica da un uomo sulla quarantottesima strada a New York. stavo andando da Manny per comprare una chitarra acustica e questo tizio è venuto da me e mi ha detto, ‘Cosa vuoi? Cosa cerchi? Poi ha tirato fuori questa chitarra. Ho strimpellato e ho detto, ‘Okay, sarà questa'".

E ancora, a proposito della Stratocaster: “La Stratocaster tende a evidenziare la personalità della persona che la suona. Le persone che suonano una Fender sono più chiaramente se stesse rispetto alle persone che suonano alcune delle altre chitarre che conosciamo”.

Conclude, infine, più in generale, l’artista di Cambridge:
"Questi sono strumenti che mi hanno servito molto bene. Mi hanno dato musica e le ho amate, ma ora è giunto il momento per loro di andare e diventare parte della vita musicale di qualcun altro. Spero che ispireranno musica ad altre persone."


Silvia Carboni