News

Cultura
3 Giugno 2019

Egitto, svelata la "tomba dei mille colori".

I suoi affreschi sono così saturi da sembrare recenti. Ha 4.300 anni e se li porta benissimo

L'Egitto fa un'altra sensazionale scoperta archeologica: una tomba con affreschi e iscrizioni perfettamente conservati e dai colori rimasti incredibilmente brillanti è stata svelata ieri all'interno della necropoli di Saqqara, a sud del Cairo. Si tratta di una tomba risalente alla quinta dinastia (circa 4.300 anni fa) e appartenente a un nobile vicino al faraone, di nome Khuwy

«La tomba di Khuwy ha una forma a "L": inizia con un piccolo corridoio che porta a un'anticamera e, da lì, a una camera più grande dove si trova raffigurato il defunto seduto a un tavolo delle offerte», ha spiegato Mohamed Megahed, capo della squadra di scavi, in un comunicato del Ministero Egiziano delle Antichità.

La tomba è stata scoperta il mese scorso ed è solo l'ultimo di una serie di incredibili ritrovamenti nella necropoli di Saqqara. Negli ultimi anni l'Egitto ha cercato di promuovere scoperte archeologiche in tutto il paese nel tentativo di far rivivere il turismo mai del tutto ripresosi dopo i tumulti del 2011.

Non crediamo ci sia bisogno di descriverla ulteriormente, è semplicemnte di una bellezza disarmante. Integra e perfetta in ogni saturazione, dopo circa 4000 anni; per questo l'hanno già definita "la tomba dei mille colori”.

 

Silvia Carboni