News

Spettacolo
1 Giugno 2019

Pavarotti. Un documentario firmato Ron Howard

Il documentary evento nelle sale italiane ad ottobre

Arriverà nelle sale italiane solo per tre giorni, il 28, 29 e 30 ottobre, il documentario evento Pavarotti, che racconta la storia e la voce del leggendario tenore Luciano Pavarotti e del suo incredibile percorso, da figlio di un fornaio a superstar internazionale, capace di trasformare per sempre il mondo dell’opera. 

 

 

Firmato dal regista Premio Oscar Ron Howard, il documentario è realizzato con filmati mai visti prima e immagini delle performance più iconiche del tenore che offrono un ritratto intimo ed emozionante dell’artista e dell’uomo, il più amato cantante d’opera di tutti i tempi con oltre 100 milioni di dischi venduti nel corso della sua carriera.

La Coppa del Mondo del 1990 in Italia è stata l’occasione in cui l’opera ha conquistato il grande pubblico: in quell’occasione, sul palco di Roma, Pavarotti si è unito ai colleghi tenori Placido Domingo e José Carreras, esibendosi per un pubblico mondiale di 1,4 miliardi di persone. 

La loro potente interpretazione di Nessun Dorma vive ancora oggi come uno dei brani musicali più conosciuti al mondo: una performance con cui Pavarotti ha coronato definitivamente il suo sogno di portare l’opera nelle case del grande pubblico.

 

Ron Howard ha scelto un approccio intimo per raccontare la storia del tenore: si è spinto oltre l’iconica figura pubblica per rivelare l’uomo. 

Grazie alla partnership con Decca Records e all’accesso esclusivo agli archivi di famiglia e al vasto materiale musicale ripreso dal vivo, il documentario fa emergere la storia personale dell’artista: dalle sue umili origini nel Nord Italia fino allo status di superstar mondiale. 

Attraverso le immagini e la musica gli spettatori viaggeranno in tutto il mondo in compagnia del tenore, lo conosceranno come marito e padre, filantropo instancabile e soprattutto artista sensibile, che ha avuto una relazione complessa con il suo talento e con un successo senza precedenti.