News

26 Maggio 2019

Addio a Vittorio Zucconi

Durante la Guerra Fredda stato corrispondente del Corriere della Sera a Mosca

Lutto nel mondo del giornalismo. Si è spento oggi Vittorio Zucconi.

Nei primi anni sessanta si avvicina al mondo del giornalismo come cronista del quotidiano La notte di Milano. Nel 1969 lavora come redattore a La Stampa e durante la Guerra Fredda è corrispondente del Corriere della Sera da Mosca.

Uomo di grande professionalità, ha lavorato come inviato per le testate giornalistiche più importanti in Italia ricoprendo ruoli di rilievo e spessore, raccontando con estrema professionalità momenti bui della nostra storia, fra i quali il Terrorismo Rosso e l'omicidio Moro.

Nel 1985 si trasferisce a Washington come editorialista per la Repubblica. Zucconi è stato direttore dell’edizione web di Repubblica dalla creazione fino al 2015.