News

16 Aprile 2019

15 Aprile i fatti che hanno scosso la memoria

era il 15 Aprile del 1912 quando affond˛ il Titanic e bruciava Notre Dame

Il 15 aprile 2019 resterà nella storia e nella memoria dei molti che oggi hanno osservato, con apprensione, la Cattedrale di Notre Dame, a Parigi, lottare contro le fiamme: e mentre scriviamo arrivano notizie più ottimistiche, ma il fuoco ancora brucia tra le mura del celebre monumento parigino.

 

Ma tra il 14 e 15 apirle la storia ci riserva sempre fatti spiacevoli come la morte di Lincoln che fu assassinato  l'affondamento del Titanic o la strage allo stadio inglese 

Era il 14 aprile del 1912 quando il Titanic urtò a 21 nodi di velocità un iceberg che portò il transatlantico a compiere il suo ultimo viaggio.  Trascorsero 3 lunghe ore prima che il Titanic affondasse. Morirono tante persone ma anche tanti cani che viaggiavano con i loro padroni di prima classe.   

 

I coniugi Walton Bishop, in viaggio di nozze in compagnia della loro cagnolina, pensarono solo a salvare loro stessi, lasciando la piccola barboncina Frou Frou chiusa nella loro cabina, senza scampo. I più piccoli si salvarono: Lady, una volpina di pomerania, si salvò insieme alla sua proprietaria, la ventiquattrenne Margaret Bechstein Hays. Anche il volpino della coppia Rothschild si salvò, perché tenuto nascosto tra i vestiti da Jane Elizabeth fino all'arrivo dei soccorsi.

Tra i quattro zampe la leggenda racconta di Rigel, un Terranova che salvò una scialuppa e se stesso.  

 Sono le 2, e il mare è gelido, quando il transatlantico si spezza in due tronconi “schiacciando” molti di coloro che pensavano di essere già in salvo sulle scialuppe, e solo venti minuti più tardi affonda negli abissi dell’Oceano. Alle quattro del mattino il Carpathia, l’imbarcazione che aveva risposto al messaggio di SOS, arriva sul luogo del disastro e salva i pochissimi superstiti: i sopravvissuti a questa immane tragedia sono solo 706. La maggior parte dei passeggeri sono morti per annegamento e per assideramento a causa dell’acqua fredda. Le vittime italiane accertate sono 34, per lo più camerieri residenti in Inghilterra. Alle 20.27 del 18 aprile il Carpathia arriva a New York, dove i superstiti dell’affondamento del Titanic (706 su 2223 passeggeri) vengono accolti da una folla di migliaia di persone.