News

11 Aprile 2019

La prima Foto del Buco Nero

Ecco la prima immagine della storia la prima volta in assoluto che l'uomo riuscito a "fotografare" un buco nero.

Il collettivo Event Horizon Telescope (EHT) è riuscito a realizzare la prima immagine della storia dei contorni di un buco nero, quello che si dice essere l'orizzonte degli eventi, il punto di non ritorno. L'immagine è stata mostrata durante una conferenza stampa alle ore 15:00 di oggi, mercoledì 10 aprile. Lo scatto ha dell'incredibile, perché fotografare un buco nero è praticamente impossibile... o almeno lo è stato fino a questo momento. È impossibile perché la luce viene inghiottita dal corpo gravitazionale. 

Il nome buco nero la dice lunga. Questi corpi, infatti, non emanano la luce, e qualsiasi cosa gravita nel loro campo, sparisce. Gli astronomi sanno che esistono grazie alla teoria della relatività generale. Quello che si vede nella foto è la materia che si deposita in un disco orbitante che gira a velocità estreme. Questa attività emette raggi X e altre radiazioni ad alta energia. 

"Molte delle caratteristiche dell'immagine osservata corrispondono sorprendentemente bene alla nostra comprensione teorica", ha spiegato un membro del consiglio di amministrazione del collettivo. "Questo ci rende fiduciosi sull'interpretazione delle nostre osservazioni, inclusa la nostra stima della massa del buco nero".

Prima della foto, sono stati molti gli scienziati, che attraverso simulazioni al computer, avevano ipotizzato la forma di un buco nero. La gravità vicina a questi mostri gravitazionali fa in modo che la luce si deformi. Proprio come si vede nell'immagine.

"Se immerso in una regione luminosa, come un disco di gas incandescente, ci aspettiamo che un buco nero crei una regione oscura simile a un'ombra - come previsto dalla relatività generale di Einstein che non abbiamo mai visto prima. Quest'ombra, causata dalla flessione gravitazionale e dalla cattura della luce dall'orizzonte degli eventi, rivela molto sulla natura di questi oggetti affascinanti e ci ha permesso di misurare l'enorme massa del buco nero di M87", queste sono state le parole del Presidente dell'EHT.

 

https://twitter.com/ehtelescope