News

8 Marzo 2019

Il New York Times celebra lo Spritz

Il giornale statunitense racconta i motivi per i quali il famoso long drink italiano continui ad aver successo in America.

Il giornale statunitense racconta i motivi per i quali il famoso long – drink italiano continui ad aver successo in America, dove viene chiamato ‘sole nel bicchiere’, e non è altro che un aperitivo fatto di prosecco, Aperol, e acqua frizzante o seltz.

Il long – drink sembra essere diventato un fenomeno fashion: tante le foto scattate con l’Aperitivo arancione in mano, tra l’altro l’arancione è il colore della creatività, forse è per questo che viene fotografato come se fosse un accessorio all’ultima moda?

In alcuni locali newyorkesi viene addirittura servito alla spina, come la birra; e naturalmente non mancano le variazioni, una per esempio è quella a base di Aperol, prosecco succo di pompelmo, limone, acqua di fiori d’arancio e vodka.

Anche altre bevande italiane iniziano ad essere tanto apprezzate dagli americani, quindi non solo Aperol e spritz, ma anche Cynar, Fernet Branca e Campari. Non possiamo che esserne contenti e orgogliosi.