News

31 Ottobre 2018

Nuovo Record per il Terminal Crociere di Cagliari

Nuovo record per il terminal crociere di Cagliari: il mese di ottobre si infatti distinto per le toccate multiple

Nuovo record per il terminal crociere di Cagliari: il mese di ottobre si è infatti distinto per le toccate multiple – ben 10, una delle quali ha coinvolto 3 navi in contemporanea – per un totale di circa 50.000 passeggeri. Lo straordinario risultato è stato arricchito da due “bike tour”, organizzati il 13 e il 23 ottobre rispettivamente dalle navi Mein Schiff 3 e MSC Meraviglia, che hanno ulteriormente messo in evidenza le peculiarità e la sensibilità della destinazione Sud Sardegna in materia di mobilità sostenibile ed hanno anche fornito un inaspettato quanto gradito contributo alla Città di Cagliari per la sua candidatura come capitale europea della sostenibilità (European Green Capital).

Di particolare importanza anche il ritorno della The World, la più grande nave residenziale privata del pianeta, che conta 165 “residenze” extra lusso e che naviga per raggiungere le destinazioni più ambite e ricercate del mondo lungo itinerari sempre diversi. Ciò nonostante, qualcuno ricorderà certamente di avere già visto in porto il 4 e 5 dicembre 2013 questo straordinario condominio navigante e quest’anno, evidentemente grazie alla positiva esperienza del passato, alle attrattive della Città e del territorio ed alla qualità dei servizi offerti da Cagliari Cruise Port, la nave non solo è tornata, ma è anche rimasta all’ormeggio per ben tre giorni (dal 27 al 29 ottobre) ed ha già programmato di tornare nuovamente l’anno prossimo.

Il 2019 sarà un importante anno di svolta e di ripartenza per l’ulteriore sviluppo del comparto crociere a Cagliari. Con l’obiettivo di candidare lo scalo cagliaritano come Home-Port (porto di inizio e fine crociera) per le Compagnie armatrici di navi di medie dimensioni, Cagliari Cruise Port ha infatti in programma l’attuazione del progetto per l’ampliamento del terminal crociere, già in fase di discussione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, con la quale, insieme con tutte le altre Autorità, Istituzioni, Enti e realtà imprenditoriali locali coinvolte nella filiera, il terminal crociere ha sviluppato intensi e proficui rapporti di collaborazione.

Il progetto per l’ampliamento del terminal crociere e per la sistemazione delle aree ad esso circostanti comprende anche l’implementazione dell’attuale capacità operativa del porto per quanto riguarda il controllo dei passeggeri, da realizzare mediante una nuova struttura dedicata e completamente attrezzata, che sarà costruita accanto al “check point” del varco S. Agostino. Una tale impostazione progettuale corrisponde agli standard operativi del grande network di Global Ports Holding (GPH), di cui Cagliari Cruise Port è parte da circa un anno e mezzo. GPH è il più importante operatore indipendente di terminal crocieristici al mondo con una presenza consolidata nel Mediterraneo, in Atlantico e nelle regioni dell’Asia-Pacifico, ivi compreso alcune importanti realtà di porti commerciali in Turchia e Montenegro. Con la recente aggiunta dei terminal crociere di La Habana (Cuba) e Zadar (Croazia), GPH gestisce un portafoglio di 17 porti in 9 Paesi, nei quali si svolgono ogni anno più di 3.000 accosti di navi di tutte le Compagnie.