News

27 Marzo 2014

Ricchi e poveri del bel paese

A un 5% di Paperoni il 23% dei redditi Meno di 15mila a un italiano su due. Fisco, presentati i dati del ministero dell'Economia

Il 5% dei contribuenti italiani dichiara il 22,7% del reddito complessivo, secondo i dati diffusi dal ministero dell'Economia riguardanti il 2012. La metà del totale dispone invece di un reddito complessivo inferiore ai 15.654 euro. Sono numeri che testimoniano un divario fortissimo tra i ricchi e i poveri nel Paese, dove il reddito medio risulta pari a 19.750 euro.
Male dipendenti e autonomi, "sorridono" i pensionati - Dall'inizio della crisi, nel 2008, al 2012 lo stipendio medio annuale dei lavoratori dipendenti è sceso del 4,6% mentre quello dei pensionati è cresciuto del 4,6%. Il reddito medio dei lavoratori autonomi è sceso del 14,3%, quello degli imprenditori dell'11%.

Dichiarazioni, imprenditori tra dipendenti e pensionati - I lavoratori autonomi dichiarano in media 36.070 euro, i dipendenti 20.280 e gli imprenditori 17.740. Fanalino di coda rimangono i pensionati, con 15.780 euro.

Circa l'80% dei lavoratori autonomi e la stessa percentuale degli imprenditori con contabilità ordinaria dichiara al fisco un reddito inferiore a 20mila euro. Sotto la stessa soglia sono invece circa il 60% dei dipendenti e il 70% dei pensionati.

Cresce il numero dei liberi professionisti - Sfogliando le dichiarazioni di redditi per il 2012, emerge la crescita del numero di lavoratori autonomi: tra il 2008 e il 2012 sono aumentati di 128mila unità. Considerando lo stesso periodo, si registrano invece 350mila lavoratori dipendenti in meno e un calo di 190mila pensionati, di 3mila imprenditori e di 138mila soggetti che dichiarano reddito da partecipazione.

In 10 milioni non pagano l'Irpef - Oltre 10 milioni di contribuenti non pagano un euro di Irpef grazie alle diverse forme di detrazioni ed esenzione. Ci sono però 31,2 milioni di soggetti, pari al 75% dei contribuenti, che paga in media un'Irpef netta di 4.880 euro.

In Lombardia si guadagna di più - Sono i lombardi i contribuenti con il reddito medio complessivo più elevato: 23.320 euro. Al secondo posto i cittadini del Lazio (22.100 euro). La regione con il reddito medio più basso è la Calabria che si attesta a 14.170 euro.

Case all'estero per 23 miliardi - Ammonta a circa 23 miliardi di euro il patrimonio immobiliare all'estero dei cittadini italiani. A possedere immobili in altri Paesi risultano 113mila soggetti. Sono invece 130mila i soggetti che dichiarano attività finanziarie fuori dai confini per 28 miliardi di euro.